Stato d’allerta a Venezia a causa dell’acqua alta

Vi portiamo la notizia sull’alluvione a Venezia dove non si ferma la crescita dell’acqua. Nella serata di ieri l’acqua ha raggiunto i 187 cm sul medio mare, la seconda misura più alta della storia della città dopo l’alluvione del 1966 quando era di 194 centimetri.

Tutte le scuole di Venezia e delle isole sono rimaste chiuse. Il sindaco della città Luigi Brugnaro chiede lo stato di calamità. I cittadini hanno tanta paura per questo improvviso peggioramento del tempo che rischia di avere gravi conseguenze anche per il centro storico che è allagato per il 70%. Infatti, anche la cripta della Basilica di San Marco è sotto acqua.

Le previsioni del tempo non sono buone e la città potrebbe restare ancora sotto acqua ancora per giorni. Il Centro maree del Comune prevede un nuovo picco di altri 145 centimetri sul medio mare per oggi e di 130 cm per giovedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *