ITA CRO BUSINESS REWARD 2019 ED IL 5 ° GIUBILEO DELLA CAMERA DI COMMERCIO ITALO CROATA

Nell’ambito della cena di gala tenutasi presso il Museo storico di Mimara nel centro di Zagabria, il 27 novembre, sotto il patrocinio dal Ministero dell’Economia, dell’imprenditorialità e dell’artigianato e con il sostegno della Città di Zagabria e dell’Ambasciata della Repubblica Italiana, è stata organizzata la manifestazione denominata Ita Cro Business Reward 2019.
Il premio Ita Cro Business è un’iniziativa che promuove, protegge e rafforza l’immagine dell’imprenditoria italiana in Croazia. Con questo premio, rendiamo omaggio ai membri della Camera, che si sono distinti per le loro operazioni commerciali e hanno ottenuto risultati significativi e notevoli in Croazia, promuovendo così eccellenti relazioni bilaterali tra i nostri due paesi.
Il contributo apportato dagli imprenditori italiani in Croazia nel corso degli anni, in termini di esportazioni, entrate, posti di lavoro e sostegno al bilancio statale attraverso contributi e contributi, è la prova che la realtà degli investitori italiani in Croazia si basa su solide basi industriali e commerciali.
L’evento mira anche a promuovere la città di Zagabria, la contea di Zagabria e l’intera Croazia, che sono sempre state fortemente impegnate nella creazione di un clima economico positivo e sono una destinazione desiderabile per gli investitori stranieri.

Alla serata hanno partecipato membri della Camera, il Segretario di Stato Min. Economie Zdenko Lucić, vicepresidente del parlamento, Furio Radin, vicecapo dell’economia della città di Zagabria, Filip Ćurko, consigliere dell’ambasciata italiana Daniele Borrelli, presidente della Camera di commercio croata Rijeka Vidoje Vujić, segretario generale della Comunità croata di contee, Melita Pavlek, rappresentanti delle camere di commercio bilaterali in Croazia, Imprenditori italiani e croati.
Il presidente della Camera di commercio italo-croata, Francesco Ruffoli, nel suo discorso di benvenuto ha sottolineato l’importanza della Camera nella promozione delle relazioni economiche bilaterali tra Italia e Croazia, riferendosi ai primi cinque anni di lavoro della Camera.
“I primi anni non sono stati facili, stavamo cercando la strada giusta, elaborando strategie e piani, piano piano uscivamo in pubblico, prima con piccole iniziative e con tempi più grandi e più importanti, e ora posso dire con orgoglio che abbiamo fatto un grande lavoro!
Siamo diventati una camera di commercio rilevante, un interlocutore importante riconosciuto dalla Croazia e dall’Italia, un membro della rete Assocamerestero, presente in 57 paesi, in percorso di riconoscimento dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano.
Sono sicuro che con questa energia, ma soprattutto con la sinergia creatasi tra i nostri membri, le autorità locali e le istituzioni italiane, con il sistema “Paese”, la rete diplomatica dell’Italia in Croazia, creeremo iniziative ancora migliori e ancora più attività, fornendo supporto e servizi ai nostri membri. e per tutti gli investitori italiani che stanno cercando di creare la loro storia in Croazia, siamo diventati un punto di riferimento.
Sempre più attivi, più strutturati, più presenti, siamo una squadra vincente e non ci fermeremo qui! “

Il Segretario di Stato, Zdenko Lucic, nel rivolgersi ai partecipanti, ha fatto riferimento alle relazioni bilaterali tra Italia e Croazia:
“In totale IDE, l’Italia occupa un posto molto alto al 4 ° posto. Negli ultimi 25 anni, poco più di 3,2 miliardi di euro sono stati investiti dall’Italia alla Croazia.

Gli investitori dall’Italia sono stati tra i primi investitori nel nostro paese e oggi sono in cima ai paesi che investono di più in Croazia.

Inoltre, quasi 18.000 membri della minoranza nazionale italiana vivono in Croazia, il 70% dei quali in Istria, una regione bilingue in cui la lingua italiana è uguale al croato.

Questa è una grande opportunità per ringraziarvi per ogni progetto, ogni investimento, fiducia e contributo all’economia nazionale.

Inoltre, attraverso i vostri investimenti e le storie di successo, la Croazia rafforza la sua immagine commerciale e credo che molte altre aziende interessanti dall’Italia e da tutto il mondo ci aspettano “.

A nome della città di Zagabria, Filip Ćurko ringrazia tutti gli imprenditori italiani, tutti gli investitori che hanno trovato un partner a Zagabria e hanno dato il loro pieno sostegno alla Camera di commercio croata italiana, non solo per questo evento, ma per tutte le iniziative della Camera.
In un discorso molto emozionante, si e’ riferito agli ospiti anche Onorevole Furio Radin, ricordando i primi passi da un piccolo gruppo di imprenditori che formarono un organo consultivo e lentamente si trasformarono in un’Associazione per diventare una camera di commercio pertinente, mentre il Sig. Daniele Borrelli, Consigliere dell’Ambasciata italiana, sottolineava tradizionalmente relazioni amichevoli tra i nostri due paesi, e l’importanza geografica della Croazia, che grazie alla sua posizione consente agli investitori italiani un punto di partenza per il mercato globale dell’Europa sud-orientale.

Il Consiglio di amministrazione della Camera di commercio italo croata non ha avuto un compito facile, scegliere tre imprenditori che si sono distinti negli affari quest’anno, perché in effetti ogni membro della Camera è una carica estremamente importante in questa catena di attività ed è un fattore importante nella creazione di relazioni economiche, ma anche meravigliosa collaborazione, atmosfera amichevole di una grande famiglia della Camera, ha dichiarato il segretario generale Andrea Perkov.

Il riconoscimento Ita Cro business reward 2019 è quindi andato ai membri:
INFOBIP – la società in più rapida crescita al mondo nella comunicazione digitale
FATA SPA – progetto per la costruzione della centrale termoelettrica a Zagabria in collaborazione con HEP, la società presente in tutto il mondo nel settore della costruzione e ingegneria di impianti industriali, centrali energetiche, metallurgia …
FLORIAN INC – La più grande industria del legname in Europa presente in 5 paesi e uno dei primi investitori italiani in Croazia
Nella continuazione della cena di gala, nell’affollata sala cerimoniale del Museo Mimara, la Camera ha celebrato il suo quinto anniversario, come dovrebbe essere, con la torta e la musica di Bisneys, il gruppo specializzato in eventi aziendali con la ospite di onore, la giovane cantante Sara Andric, che con una voce divina ha cantato le canzoni italiane.

Da vero celebrante, la Camera ha distribuito ai suoi ospiti preziosi regali, le sculture d’argento di fiori di melograno, che fin dall’antichità sono stati un simbolo di prosperità e unità, creati a mano nello studio Mastro 7 in Italia.
Niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza gli sponsor dell’evento a cui la direzione della Camera vorrebbe ringraziare anche questa volta: ZABA, Ytres, PBZ, Generali osiguranje, Energy Pellets, Florian inc, Wam Adria, ABS Sisak, SC Metal Structures, Bank of Coins, Dialogo , Abel & Grenac & Ležaić, B Tec, Infobip e The Westin Hotel.

Nell’ambito della serata e’ stata organizzata la mostra delle eccellenze del Made in Italy, dalle macchine davanti il Museo, MASERATI, FIAT, ALFA ROMEO e DUCATI, design, moda e gioielli, DE’LONGHI, CALZEDONIA, CARPISA, LIU JO, MALALAN, ELI FRIULIA fino alle delizie gastronomiche – CAFFE’ VERGNANO, PPD CROATIA – CAMPARI, APEROL, PROSECCO, FERRERO e AGRIFOOD TOSCANA con i prodotti autoctoni arrivati direttamente dal cuore di toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *