FATA S.p.A e HEP hanno dato inizio alla costruzione della centrale elettrica KKE EL-TO Zagabria

Ieri pomeriggio, 19 dicembre 2019, è stata posata la prima pietra per la costruzione di un nuovo impianto, un’unità di cogenerazione nella centrale elettrica di Zagabria (KKE EL-TO Zagreb) il cui appaltatore principale sarà socio della Camera di commercio italo croata, azienda FATA SpA, del Gruppo Danielli. Proprio per questo progetto, FATA S.p.A. è il vincitore di quest’anno del premio ITA CRO BUSINESS REWARD.

A seguito di una competizione condotta secondo le regole della BERS  nel 2018, FATA S.p.A. e HEP hanno firmato un contratto per la progettazione, costruzione, approvvigionamento e installazione di attrezzature e un contratto per la manutenzione della centrale elettrica a lungo termine.

Il valore del progetto è di 900 milioni di kune, che rappresenta il più grande investimento individuale di HEP in nuovi impianti di produzione negli ultimi dieci anni. Il progetto è finanziato da prestiti della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, i sindacati della Banca commerciale e la Banca europea per gli investimenti, con una garanzia del Fondo europeo per gli investimenti strategici.

Il progetto raggiungerà oltre il 25% dei risparmi energetici di gas primario e ridurrà significativamente le emissioni specifiche di CO2 e di inquinanti nei gas di combustione. KKE EL-TO fornirà un approvvigionamento sicuro di calore a lungo termine a 80.000 residenti nella parte occidentale di Zagabria, nonché la fornitura di vapore commerciale ai clienti industriali.

La prima pietra per la costruzione di questa struttura è stata posta dal primo ministro della Repubblica di Croazia Andrej Plenković e dal presidente del Consiglio di amministrazione della società croata di energia elettrica (HEP), Frane Barbarić.

Il premier Andrej Plenkovic ha affermato che questo progetto è importante per Zagabria e Croazia, poiché fornirà ai cittadini e all’industria un approvvigionamento sicuro e di qualità di energia pulita e ridurrà la dipendenza dalle importazioni di elettricità. Questo prezioso investimento contribuirà al raggiungimento degli obiettivi prefissati dello scenario rinnovabile per lo sviluppo dell’elettricità croata e dell’energia croata.

La costruzione dell’unità nella centrale di Zagabria è importante per HEP, poiché con la realizzazione del più grande investimento in nuovi impianti di produzione negli ultimi dieci anni, il sistema riceverà il più aggiornato impianto ad alta efficienza per la produzione di elettricità e calore. È anche importante per la Croazia perché contribuirà all’autosufficienza elettrica del Paese e avrà un impatto positivo sulla crescita dell’economia nazionale, ha affermato Frane Barbarić, presidente del Consiglio della HEP.

La costruzione dell’impianto dovrebbe essere completata all’inizio del 2022.

Foto: HEP D.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *