27a Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

Dal 10 novembre, a Verona l’appuntamento annuale della XXVII Convention mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero in programma fino a martedì 13 novembre.

L’iniziativa, la cui sessione pubblica svolta la mattina di lunedì 12 novembre, è organizzata dalla Camera di Commercio di Verona e da Assocamerestero in collaborazione con Unioncamere. Coinvolti 170 delegati esteri, tra Presidenti, Segretari Generali e membri dei Board delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, oltre 300 imprese ed esponenti delle Istituzioni e del mondo economico, locali e nazionali.

L’ultimo giorno, il 13 novembre 75 Camere di Commercio italiane all’estero, 54 Paesi presenti, oltre 500 partecipanti e oltre 1000 incontri b2b, questi sono i numeri della 27a Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero (Ccie) organizzata dalla Camera di Commercio di Verona e da Assocamerestero nella città scaligera. “Oggi è l’ultimo giorno e il più importante perché – spiega il Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona, Cesare Veneri, – mettiamo in contatto i delegati delle Ccie con le Pmi veronesi e del Nord Italia. Le Camere Italiane all’Estero nascono da comunità d’affari fatte da imprenditori italiani che hanno consentito il radicamento di professionalità e prodotti italiani anche in mercati non sempre facilmente accessibili. Per questo il 46% delle aziende italiane che opera con l’estero si appoggia alle Ccie, un dato eclatante sull’importanza che rivestono per l’economia italiana. Il vantaggio di Convention di questo tipo è che pur essendo internazionali abbattono la barriera linguistica: un ostacolo non da poco per le piccole e micro imprese che affrontano i mercati esteri. Il sistema camerale all’estero è quindi fondamentale perché rappresenta un facile accesso ai mercati stranieri, anche i più lontani per normativa e cultura”. Ognuno dei 300 imprenditori presenti, di tutti i settori, ha avuto 20 minuti di colloquio con la Camera prescelta, tra gli argomenti più trattati la presenza o meno di dazi, le modalità di funzionamento del sistema di tassazione, ma anche l’esistenza e nazionalità di comunità d’affari forti presenti nel Paese in discussione, non sempre italiane.

Si e’ chiusa così la 27esima Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’estero, la 28esima è attesa tra un anno a Treviso.

AIIC – UTPUH ha partecipato alla Convention nella veste della futura Camera di commercio italiana in Croazia, dove ufficialmente abbiamo cominciato il percorso di preadesione al sistema camerale.

Magister Giotto – La Cappella degli Scrovegni

“Magister Giotto – La Cappella degli Scrovegni” è una mostra immersiva di Cose Belle d’Italia Media Entertainment – Gruppo Cose Belle d’Italia – per raccontare il grande artista italiano Giotto di Bondone e il suo periodo storico, attraverso il grandioso affresco realizzato, con la sua Bottega, tra il 1303 e il 1305 nella città di Padova.

La mostra – la prima multimediale dedicata a Giotto – per Zagabria è pensata in due spazi consequenziali: l’uno relativo ai contenuti artistici e teologici in una installazione immersiva e scenotecnica, l’altro dove sono approfonditi il periodo storico e le tecniche pittoriche utilizzate dall’artista in un film breve girato interamente all’interno della Cappella degli Scrovegni.

La mostra rimane aperta al pubblico dal 07/11/2018-15/01/2019

 

Luogo: Galleria del Museo d’architettura di Zagabria –

Galerija AMZ, P. Hatza 6, Zagreb, http://www.amz.hr/

Ulteriori informazioni sul sito del Istituto di  Cultura https://iiczagabria.esteri.it/iic_zagabria/hr/gli_eventi/calendario/2018/11/magister-giotto-la-cappella-degli.html

L’italiano e la rete, le reti per l’italiano

Nell’ambito della XVIII settimana della lingua italiana nel mondo, il venerdì 19, sono stati consegnati nell’Aula Magna della SMSI di Fiume i premi ai vincitori del Concorso letterario «L’italiano e la rete, le reti per l’italiano» indetto dal Consolato Generale d’Italia a Fiume con patrocinio dell’AIIC e la Università PAR.

Si tratta di un argomento di grande attualità che consentirà di approfondire i legami e le influenze esistenti tra la lingua italiana, il mondo della rete internet, le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione incluse le piattaforme sociali.

Questo anno hanno partecipato alluni di 4 scuole medie superiori di Fiume, Pola, Buie e Rovigno.

Oltre gli allievi e mentori hanno preso parte anche il preside dell’SMSI di Fiume, Michele Scalembra, il presidente della Giunta esecutiva dell’Unione italiana, Marin Corva, il Vice Console del Consolato generale d’Italia a Fiume, Massimo Broglia, l’assistente di Console generale, Ileana Jančić, direttrice dell’Università PAR a Fiume, Gordana Nikolić, Segretario generale dell’AIIC, Andrea Perkov insieme con Iva Lesjak e Anela Bušljeta, membri del comitato revisori dell’AIIC.

Le foto: La Voce del Popolo

Giornate della cultura italiana del Consolato generale d’Italia a Fiume

Anche quest’anno il Consolato generale d’Italia a Fiume organizza le Giornate della cultura italiana.
Portiamo un programma completo di eventi, e in particolare sottolineiamo la partecipazione di AIIC – UTPUH, come partner che premierà  gli studenti delle scuole superiori italiane per il miglior lavoro letterario di quest’anno in occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo.

Programma.

Il Forum degli investimenti per la salute e il turismo Regione Adriatica 2017

Il Forum degli investimenti per la salute e il turismo Regione Adriatica 2017 è rivolto  agli imprenditori, medici e specialisti di gestione del turismo e della destinazione e a tutti coloro che desiderano investire ed operare nell’economia che’ in più rapida crescita negli ultimi dieci anni.
Il Forum è il posto giusto per coloro che hanno la visione e desiderano elevare l’offerta della regione adriatica alla destinazione di alta qualità per tutto l’anno che unisce salute, benessere, turismo e segmenti rurali-gastronomici.

Piu’ informazioni su Forum e registrazione tramite link http://www.adriatichealth.com/registracija.html

ITA CRO BUSINESS REWARD 2018

Ieri sera presso albergo the Westin a Zagabria si e’ tenuta la Manifestazione ITA CRO BUSINESS REWARD 2018.

ITA CRO BUSINESS REWARD è una iniziativa che vuole promuovere, diffondere e rafforzare l’immagine e l’eccellenza dell’Imprenditoria Italiana in Croazia. Con questo premio, che spero diventi un evento annuale, vogliamo dare un riconoscimento agli imprenditori italiani che si sono distinti nel mondo degli affari e hanno raggiunto risultati di rilievo in Croazia, contribuendo a promuovere le relazioni economiche tra i nostri due Paesi.

Il contributo positivo offerto da anni da imprese italiane in Croazia in termini di esportazioni all’estero, di utili conseguiti, posti di lavoro offerti e sostegno al bilancio statale per imposte pagate, dimostra come la realtà degli investitori italiani in Croazia poggi su una solida base industriale e commerciale.

Oltre ai molti soci di AIIC – UTPUH, siamo stati onorati di ospitare l’Ambasciatore d’Italia, S.E. Adriano Chiodi Cianfarani, che si è rivolto agli ospiti come presidente onorario dell’Associazione, sottolineando ancora una volta la forza delle relazioni economiche ed commerciali tra i nostri due Paesi.
Dott. Furio Radin, rappresentante del Parlamento della Repubblica di Croazia e grande amico di AIIC – Utpuh,  nel suo discorso ha sottolineato l’importanza del lavoro dell’Associazione e dei suoi progressi che ha seguito sin dal suo inizio.

Davanti la Città di Zagabria, ai presenti soci ed ospiti si è rivolta dr.ssa Olivera Majić, vicesindaco della Zagabria.

La città di Zagabria, è sempre stata determinata a creare un ambiente favorevole alle imprese ed è una delle principali destinazioni di investimenti esteri. Infatti, dr.ssa Majić ha invitato investitori italiani di sviluppare i rapporti con la città di Zagabria e interscambio tra Croazia ed Italia.

Anche in questo modo vogliamo porgere un ringraziamento profondo perché Zagabria ha riconosciuto l’importanza di questo evento e ha partecipato in modo determinate per la riuscita cofinanziando le spese dell’evento.

Alla cerimonia erano presenti inoltre dott. Daniele Borrelli, consigliere presso l’ambasciata italiana, d. Gianluca Di Felice, addetto commerciale, Direttore dell’Agenzia ICE di Zagabria, Dott.ssa Lo Greco, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Dott.ssa Del Bravo, Vice Console dal Consolato Generale di Fiume,Dr. Broglia, signora Jerković, rappresentante della città di Zagabria per la pianificazione strategica e lo sviluppo, dott.ssa Maja Jurić, responsabile della strategia internazionale e dell’esportazione della Banca croata per lo sviluppo (HBOR).

Il Consiglio d’Amministrazione composto da nove membri, il segretario generale e il segretario dell’Associazione hanno composto una commissione per selezionare gli imprenditori italiani che si sono distinti per la loro attività e risultati nell’ultimo anno.

Dott. Cioni, vice presidente dell’Associazione nel suo discorso ha sottolineato “Proprio i soci sono la nostra forza e la causa del nostro impegno. Siete proprio voi che vi rivolgete a noi per chiedere aiuto, che usufruite dei nostri servizi e siete Voi quelli i cui eccellenti risultati sono la ragione del nostro orgoglio e della nostra gioia. Quindi l’idea di un riconoscimento e ringraziamento per il vostro operato si è sbocciata naturalmente.” La scelta si è basata non solo su indicatori economici ma abbiamo preso in considerazione altri valori, come ad esempio il prodotto / servizio innovativo, l’uso delle nuove tecnologie digitali, la costante crescita e gli investimenti effettuati in Croazia, la promozione delle relazioni economiche e commerciali tra Italia e Croazia.

Il Consiglio direttivo non ha avuto il compito facile di eleggere soli tre membri degli attuali 85.

Ognuno dei soci è ugualmente importante per lo sviluppo delle relazioni economiche tra i nostri due paesi, dai piccoli artigiani ai grandi impianti industriali e manifatturieri, e siamo particolarmente grati a tutti per il loro lavoro e il loro impegno. Gli indicatori economici delle nostre aziende associate, la creazione di nuovi posti di lavoro, l’uso di nuove tecnologie e l’offerta di servizi innovativi e socialmente utili, sono un valore aggiunto per il quale si sono distinti i nostri premiati.

Le Societa’ premiate :

DUCATI KOMPONENTI D.O.O.

ELI ADRIATIK D.O.O.

ICOM D.O.O.

Queste tre società sono state scelte a rappresentanza di tutte le altre piccole o grandi che operano in Croazia per creare sviluppo e benessere, e che ringraziamo per il loro impegno a nome del nostro paese, della città di Zagabria e di tutti lavoratori.

E ringraziamo coloro che hanno sostenuto l’AIIC nel difficile compito di promozione e sviluppo, nel creare contatti e opportunità, nel futuro l’associazione ha in programma di continuare il cammino di crescita per sviluppare nuovi servizi sempre più incisivi e rapidi a sostegno delle attività imprenditoriali ed economiche degli investitori italiani diventando per loro un punto di riferimento per cominciare il cammino verso nuove iniziative nel nostro paese.

A parte i premiati soci, AIIC ha ringraziato alle colleghe della BL CONSULTING per constante contribuito al lavoro dell’AIIC, la signora Iva Lesjak e la signora Anela Bušljeta. Inoltre, un ringraziamento speciale per il sopporto dato a ciascuno dei nostri eventi con i servizi di traduzione al nostro DIALOGO e alla signora Goranka Mišerić, siccome L’Ambasciata d’Italia e citta’ di Zagabria.

 

MAKING GLOBAL GOALS LOCAL BUSINESS CROATIA Sustainability – Future of Business

Hotel Excelsior, Dubrovnik, 22 ottobre 2018
La più grande conferenza regionale sullo sviluppo sostenibile, organizzato dalla Associazione dei datori di lavoro croati e il Global Compact Network Croazia, riunirà rappresentanti del governo croato, istituzioni statali e il settore delle imprese, così come gli ospiti provenienti da
Nazioni Unite e oltre 30 reti del Global Compact dall’Europa, dal Nord America e dal Medio Oriente. Ministri dal Governo della Repubblica di Croazia da cinque settori per lo sviluppo sostenibile, insieme a “leader SDG” della comunità imprenditoriale, parleranno  sui temi che riguardano il futuro del lavoro e degli affari sostenibili, le buone pratiche e le soluzioni innovative del settore imprenditoriale per la protezione dell’ambiente nonche’ di ruolo importante degli investimenti  nel raggiungimento della crescita sostenibile e dello sviluppo dell’intera economia.
La sera prima della conferenza, il 21 ottobre 2018, si terra serata galla per tutti i partecipanti della conferenza e i nostri illustri ospiti dell’ONU.
In allegato è un programma preliminare e un riassunto della conferenza. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare la signora Vali Marszalek, consulente per lo sviluppo sostenibile e la responsabilità sociale delle imprese, la email vali.marszalek@hup.hr o per telefono 01/4897 566i
Arrivo alla conferenza 22.10 e ricevimento 21.10. per favore conferma all’e- mail: hup@hup.hr
Vedi il programma qui.

CROAZIA ALLE FINALI DEL MONDIALE!

 

Anche se l’Inghilterra ha fatto il vantaggio con Trippier gia’ in quinto minuto, con gol di Ivan Perišić in 68 minuto e di Mario Mandžukić in 109 minuto sul supporto di Perišić, la Croazia si è qualificata alle finali di domenica in cui, contro la Francia si batterà per il titolo di CAMPIONE DEL MONDO, per la prima volta nella storia.

La squadra di calcio croata è a un solo passo dal titolo di campione del mondo! Con un nuovo turno, i nostri giocatori di calcio nella vittoria hanno battuto l’Inghilterra con 2: 1 (0: 1, 1: 1), e il tiratore del gol vincente è stato Mario Mandžukić!

FORZA CROAZIA!

Assemblea elettorale dell’AIIC

La scorsa settimana, il 4 luglio, presso la sede della PBZ, si è tenuta a Zagabria l’assemblea elettorale dell’Associazione degli imprenditori italiani in Croazia. Oltre a molti soci, con la sua presenza ci ha onorato il Presidente Onorario, l’Ambasciatore d’Italia, S.E. Adriano Chiodi Cianfarani, consigliere g. Daniele Borrelli, adetto commerciale, il signor Gianluca Di Felice, Direttrice dell’ICE, la signora Margherita Lo Greco e direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, la signora Stefania Del Bravo. L’Ambasciatore d’Italia, nel suo discorso ha accolto favorevolmente il lavoro e lo sviluppo dell’Associazione che negli ultimi due anni ha fatto una crescita e ha sottolineato che e’ giunto il momento di intraprendere ulteriori passi in avanti allo sviluppo con l’obiettivo di migliorare le relazioni commerciali e la cooperazione a favore degli investitori italiani. L’ambasciatore inoltre, ha sottolineato che l’Italia, statisticamente, il secondo paese negli interscambi commerciali con Croazia ma che c’è sempre lo spazio per migliorare. Di conseguenza, l’ambasciatore ha ribadito il sostegno dell’Associazione, augurando a tutti un buon lavoro nel futuro.

Presidente Cvečić Bole , nel suo ultimo discorso da presidente, ha presentato il lavoro dell’Aiic dell’anno precednete, da cui la crescita evidente, sia nel numero dei membri, così come le attività e le finanze. Il Consiglio direttivo di recente ha lavorato intensamente per migliorare la qualità e per il raggiungimento degli obiettivi, l’Assemblea ha adottato la proposta del Consiglio per la registrazione della Associazione in Camera di Commercio Italio Croata, ottenendo così un grande salto di qualità del lavoro. Le CCIE è composto di 74 camere in mondo che vuol dire, si entra in una rete di business in 54 paesi con più di 300.000 contatti d’affari, e membri possono godere di tutta una serie di nuovi servizi e funzionalità. L’Assemblea ha anche eletto nuovi 9 membri del comitato direttivo, che porteranno avanti questo passo per  prossimi due anni di seguito:

  1. DE’ LONGHI – PETER FERLUGA
  2. CALZEDONIA – FRANCESCO RUFFOLI
  3. INTESA SAN PAOLO – PBZ – ALESSIO CIONI
  4. UNICREDIT – ZABA – ANDREA TIBERI
  5. GENERALI OSIGURANJE – BRANKO MOČIBOB
  6. WAM ADRIA – GIORGIO D’ASCENZO
  7. ACCIAIERIE BERTOLLI SAFAU – ABS SISAK – MARCO CLEMENTE
  8. OLIMPIAS TEKSTIL – BENETTON GROUP – AMBROGIO TRENTIN
  9. ENERGY PELLETS – RAOUL CVEČIĆ BOLE

Inoltre, e’ stato annunciato l’evento ITACRO BUSINESS REWARD 2018, che si terrà in Croazia per la prima volta a settembre, organizzato da AIIC e  cofinanziato dalla città di Zagabria. Siamo orgogliosi di annunciare che i migliori imprenditori italiani saranno premiati per il contributo e lo sviluppo dell’economia.

Nell’incontro informale dopo l’Assemblea, i membri e gli ospiti hanno dimostrato ancora una volta la sinergia e l’amicizia dei nostri due paesi e possiamo dire che AIIC è diventato il punto di riferimento per gli imprenditori.

La dolce vita: lo stile di vita italiano a Belgrado

Per il secondo anno consecutivo i colleghi dalla Camera di Commercio italo-serba hanno organizzato negli spazi esterni dell’hotel Radisson Blu Old Mill a Belgrado un incontro estivo per i suoi soci ed amici. In un ambiente informale sono stati presentati i riconoscibili marchi italiani, la cucina, il vino, la musica, la cultura e tutto ciò che rende l’Italia così unica ed inimitabile.

L’evento è stato inaugurato ufficialmente dal Primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Belgrado, Sergio Monti, dal Presidente della Camera di Commercio italo-serba, Giorgio Marchegiani, e dal Segretario Generale della CCIS, Mirjana Kojić. Ai presenti si sono rivolti anche i rappresentanti di Manfredi food e della Fondazione Viminacium.

Insieme ai più famosi brani musicali italiani e ai bellissimi filmati delle regioni italiane, tutti i partecipanti hanno contribuito alla creazione dello spirito italiano a Belgrado. FCA Serbia ha presentato la Fiat 500, Manfredi food ha preparato la famosa specialità siciliana – gli arancini, la Fondazione Viminacium assieme ad “un legionario romano e due romane” ha presentato questo patrimonio storico-culturale regalando un voucher omaggio per una gita presso questa località all’ospite più fortunato, mentre Trattoria Campania ha preparato in loco la pizza napoletana di farina speciale Molino Scoppettuolo. Cuore d’Italia ha presentato i suoi salumi di alta qualità, mentre il ristorante Lorenzo e Kakalamba ha offerto i suoi prelibati dolci italiani.

Bianco & Rosso hanno presentato i famosi vini italiani e per la prima volta nel nostro mercato è stato presentato anche il vino Falanghina.

In vista della stagione turistica e dei viaggi, diverse aziende hanno presentato i loro prodotti e servizi: DDOR osiguranje-Gruppo UNIPOL, Butan Gas, Glob Metropoliten Tours, DDOR Garant. Diplomacy&Commerce ha presentato le sue pubblicazioni dedicate all’Italia e al settore imprenditoriale italiano in Serbia, e l’evento è stato sostenuto anche da Gordon – Calzedonia Group e l’azienda MF Investments.

Il campione mondiale nella preparazione della pizza acrobatica Saverio Ciampi ha completato la serata presentando agli ospiti le sue incredibili capacità.

All’evento hanno partecipato i rappresentanti della comunità imprenditoriale italiana e serba, dell’Ambasciata d’Italia, delle istituzioni serbe e italiane, nonché le personalità della vita pubblica e culturale.

https://www.ccis.rs/it/la-dolce-vita-lo-stile-di-vita-italiano-a-belgrado